Artworks nella musica: A Thousand Suns

A Thousand Suns, “i mille soli“, è il quarto album in studio della band californiana dei Linkin Park, e andremo ad analizzare gli artworks creati per questo disco. Premessa: Linkin Park, band del 2000 che prima di arrivare a questo album è stata caratterizzata dall’unione di diversi stili, quali nel 2000 (Hybrid Theory) e 2003(Meteora) è presente l’accostamento tra nu-metal, hip-hop ed elettronica, mentre nel 2007 sono presenti sfumature pop e rock, lasciando cosi le sonorità più metal. E’ il 2010 quando la band di Santa Monica pubblica il primo singolo estratto dall’album: The Catalyst, un brano che fa storcere il naso sia alla critica che alla fan base, i Linkin Park cambiano nuovamente stile: Elettronic, Industrial e Alternative Rock. In questo brano viene narrata un’apocalisse inevitabile, uno scenario di devastazione in cui il genere umano con le spalle al muro impreca, chiede aiuto a Dio stesso, e menzionando dei “peccati” da lui commessi (the sins of our hands, the sins of our tongues, the sins of our fathers, the sins of our young) cerca forse un modo per redimersi anche se è troppo tardi. Questo brano è la sintesi dell’album che analizzeremo tramite gli Artworks, un concept con grandi valori morali.

Qui potete vedere il libretto dell’album, diverso dal normale, con uno stile unico, innovativo e apocalittico.