Artworks nella musica: Nevermind

1991, i Nirvana pubblicano Nevermind, capolavoro. 25 mln di album venduti e le posizioni migliori in tutte le classifiche. Il suo successo più grande è Smells like teen spirit, credo la conosciate tutti, in caso contrario avete vissuto sotto terra per tutti questi anni.

Il bambino nella copertina dell’album Nevermind è Spencer Elden, fotografato all’età di 4 mesi nudo in una piscina di Pasadena, California, dal fotografo Kirk Weddle, mentre sembra rincorrere un biglietto da un dollaro appeso ad un amo da pesca (dettaglio aggiunto in post-produzione). I genitori, Renata e Rick Elden, ricevettero un compenso di 150 dollari. L’idea dell’immagine era venuta a Cobain dopo aver visto un documentario sul parto in acqua. Il gruppo regalò poi al ragazzo il disco di platino dell’album in segno di riconoscenza. Per impedire che la distribuzione del disco fosse bloccata per paura della censura, si pensò anche di preparare una versione alternativa della copertina cancellando con l’aerografo il pene del bambino. Kurt Cobain si oppose categoricamente alla censura della copertina chiarendo che l’unico compromesso che avrebbe potuto accettare sarebbe stato l’apporre un adesivo sulla stessa a copertura dei genitali del bambino, ma precisò anche che, secondo lui, “chi poteva sentirsi offeso dall’immagine del pene di un neonato, probabilmente doveva essere un pedofilo represso”.

Nel 2005, a 15 anni, Spencer Elden apparve in un documentario in DVD intitolato Classic Albums: Nirvana – Nevermind. In un’intervista del settembre 2006 rilasciata al New Musical Express Spencer espresse la sua ammirazione per i Nirvana e dichiarò di essere felice di aver fatto parte di quell’album. Nel 2008 Spencer Elden, all’età di 17 anni, si è offerto nuovamente per rifare la fotografia dell’album che lo ha visto come protagonista quando aveva 4 mesi. È stato ritratto, questa volta in bermuda, nella stessa piscina di allora.

La busta interna dell’LP originale mostra una foto di una scimmietta con legata sulla schiena della dinamite di fronte ad un collage creato da Cobain (la foto sarà usata come retrocopertina delle successive ristampe e del CD). Il collage di immagini contiene foto di pezzi di carne cruda prese da un dépliant di un supermercato, illustrazioni dell’Inferno di Dante, e fotografie di infezioni vaginali tratte dalla collezione personale di foto mediche di Cobain. Infine, come fatto notare dal cantante stesso: «Se guardate attentamente da vicino, c’è una foto dei Kiss in mezzo ai pezzi di carne sullo sfondo». Le note interne dell’album non contengono i testi completi delle canzoni; ma solo qualche strofa presa a caso e frammenti di testo inutilizzati che Cobain arrangiò in forma di poesia. Tuttavia, il singolo di Lithium contiene invece tutti i testi di ogni traccia presente in Nevermind.